Reinstallare Windows 8.1

Salve amici, visto che ne ho lette di tutti i colori in questi giorni sulla questione “reinstallare windows 8 su notebook con licenza”, voglio pubblicare la mia esperienza, in modo da aiutare e chiarire le idee a chi si sta imbattendo nei miei stessi dubbi e problemi, dato che ho impiegato tempo, risorse e prove concrete per giungere a tale conclusione, che in fondo era piuttosto scontata.

Ma torniamo alla questione. La situazione tipo è l’utente che “acquista un notebook di qualunque marchio, con pre-installato windows 8 o windows 8 professional” e non trova il numero di serie (o chiave o product key, come vi pare) etichettato sotto al notebook, come eravamo tutti abituati a vedere fino a windows 7. Sotto ai notebook con windows 8 si trova solo un adesivo microsoft che certifica l’originalità della licenza. Creare un disco di ripristino è praticamente impossibile (occorre fare un’immagine con l’utility di windows o con un software di terze parti) ed anche le partizioni di recovery sembrano non esistere o essere inefficienti.

E allora dove sta la mia licenza, in realtà?
Semplicemente sta dentro al bios, che poi è un (U)EFI, quindi un “mezzo sistema operativo” rispetto al vecchio bios.

Perchè questa scelta?
Microsoft, nell’intento di contrastare la pirateria (installazione di un sistema operativo con un solo product key su diversi computer) ha voluto eliminare il classico product key (che comunque rimane per le versioni acquistate a parte tramite promo, aggiornamenti o le OEM per assemblatori), cosa che evita anche il fastidio di dover inserire il codice in fase di installazione.

Tutto questo impone che una specifica versione di windows, possa essere regolare soltanto su un certo notebook. Sostanzialmente, nulla cambia rispetto a prima, quando andavate ad installare la corretta versione di windows 7 relativa all’etichetta di licenza posta sotto ad un notebook. Ora, semplicemente, andrete ad installare la corretta versione licenziata con il notebook e, senza dover nemmeno inserire il product key (e mi sembra, senza nemmeno dover essere connessi ad internet) il vostro windows 8 si auto-attiverà grazie ai codici di licenza inseriti nel bios-uefi.

Ovviamente per poter beneficiare di questa auto-attivazione, dovrete aver attivo il boot in modalità UEFI e, soprattutto, dovrete impostare come attivo il Secure Boot. Entrambe opzioni da scartare qualora voleste installare qualsiasi altro sistema operativo, sia windows (dal 7 in giù) o linux.

La mia situazione, in dettaglio
Qualche giorno fa mi capita un cliente con un ultrabook acer e windows 8.
Questo “fenomeno” ha inserito una password in fase di prima accensione, nel nome utente scelto al primo avvio del sistema operativo e si è dimenticato la password (non chiedetemi come…).

Che fare? Partizioni di ripristino non ho capito se ne esistessero o meno, ma non avevo modo di attivare il “disk to disk recovery” della Acer, dato che se il notebook è in modalità di boot UEFI, fa partire immediatamente il sistema operativo senza consentire di fare altro. Anche disattivando il boot UEFI e premendo la combinazione di tasti tipica per il ripristino del sistema dalla partizione di recovery della Acer, non si muoveva una foglia. In buona sostanza, ho desistito. Non sapevo che fare.

Pochi giorni dopo, ho venduto ad un cliente un ultrabook Asus S56, al quale ho subito voluto installare un SSD Corsair da 240GB al posto dell’hard disk.
Come fare per effettuare un’installazione “pulita” di windows 8, senza dover clonare l’hard disk meccanico sul nuovo SSD? Semplicemente bootando (con il masterizzatore dvd in modalità UEFI ed il secure boot attivato nel bios) un dvd con la versione “classica” di Windows 8 a 64bit, originale MSDN. Arrivato a windows (il seriale non me l’ha nemmeno chiesto), la mia copia era perfettamente attiva.

Ed ho pure segato le due partizioni relative al “piccolo” SSD da 24GB pre-saldato sulla scheda madre di questo notebook (che in teoria venivano usate come cache ultra veloce, in supporto all’hard disk meccanico montato di serie), ma insomma, quello che conta è il risultato

Quindi non fatevi troppi problemi. Ho sentito gente incazzata, altra disperata.
In realtà, che sia lecito o meno, uno che si compra un notebook con licenza se la può tranquillamente riattivare con una bella installazione pulita, basta avere un disco originale del sistema operativo adeguato, cioè quello pre-installato di fabbrica sul vostro notebook. Prendete confidenza con il bios UEFI e tutto funzionerà

Avatar

About Diego Mancinelli

Da sempre appassionato di informatica e tutto ciò che riaguarda l' Information Tecnology. Mi occupo di progettazione, analisi e sviluppo di software e applicazioni web per piattaforme Windows, Android, iOS

Ultimo Aggiornamento il .

Lascia un commento